News: Progretto “Software Pirata? No, grazie!!!”

Tratto dal progetto “Software Pirata? No, grazie!!!“, di cui potete vedere il banner anche alla vostra destra.

Software PIRATA? No grazie!

I grassetti sono miei:

Prendiamo ad esempio un’ipotetica persona che utilizza Windows XP senza licenza; ad un primo sguardo potrebbe sembrare solo un peso, visto dal lato economico, per la Microsoft, ma invece è tutt’altra cosa. Questa persona con il tempo riuscirà ad utilizzare sempre meglio Windows , arrivando al punto da saper utilizzare soltanto questo OS e per questo non lo vorrà utilizzare solo a casa ma anche per esempio a lavoro, “costringendo” cosi i suoi datori di lavoro ad acquistare licenze Microsoft per dotare i computer dell’azienda con Windows.
Ritornando all’utilizzo casalingo, questa persona sarà invogliata ad utilizzare una webcam o un qualsiasi altro dispositivo, andando a comprare prodotti che gli forniscano la compatibilità con l’OS che utlizza, per l’appunto Windows.
Potrei continuare con altri esempi ma credo che questo già sia abbastanza per far capire bene, quanto guadagno indiretto, porta un utente che utilizza un software pirata.
Immaginiamo adesso una realtà in cui sia realmente impossibile utilizzare un Software a pagamento, senza l’acquisto della licenza.
Molte persone non sarebbero ingrado di sostenere l’acquisto di programmi molto onerosi, come ad esempio l’Adobe Photoshop, e quindi come fare?
Beh, la risposta è tanto semplice quanto ovvia, le persone inizierebbero ad utilizzare prodotti Open Source, gratuiti e facilmente reperibili.
Ad esempio inizierebbero ad utilizzare sin dall’inizio, come sistema operativo, Linux; arrivando al punto da saperlo utilizzare bene e quindi volerlo utilizzare anche a lavoro, richiedendo la compatibilità con Linux per tutti i componenti aggiuntivi, insomma porterebbero il mercato a soddisfare le lore richieste.
Purtroppo però la vera realtà è ben diversa.
Io personalmente mi sono prefissato l’ “obbligo” di utilizzare solo prodotti originali, acquistando le licenze dovute e nel caso di programmi troppo costosi, che non mi posso permettere, cercare l’alternativa Open Source gratuita; ad esempio invece di Adobe Photoshop utilizzo Gimp, che a dispetto di quanto si possa pensare è un ottimo programma, puntualizzo questo perchè troppe volte ho sentito: gratuito=scadente. A questo punto credo sia chiaro il perchè il software pirata danneggia Linux e l’ Open Source.

Condivido a pieno questo pensiero, per questo ho deciso di aderire a questo progetto.

Alla prossima…

Annunci

7 Responses to News: Progretto “Software Pirata? No, grazie!!!”

  1. salvatore ha detto:

    Ottima interpretazione quasi similare all’epoca dei pizzotti di SKY; quando hano voluto non è stato più possibile reperire le chiavi di accesso. Nel frattempo hai preso il vizio

  2. ioubuntu ha detto:

    Perfetto!!! Il concetto (e la tattica usata) è proprio quello!!!

  3. Peppiniello ha detto:

    davvero interessante. Merita attenzione supplementare questo argomento

  4. nico ha detto:

    C’è anche un’altra cosa che a mio parere sarebbe da sottolineare ed è il target di un software.
    Per restare sull’esempio di Photoshop: quello che dici ha senso soprattutto per un utente medio che usa forse un 5-10% delle funzioni di Photoshop che è un software molto complesso nato puntando ad un pubblico di fotografi ed artisti professionisti. GIMP è una validissima alternativa per molte persone, ma non offre tutte le funzioni che PS dà ad un fotografo professionista (es. supporto di RAW e HDR). Stesso vale per Painter che non ha una vera e propria alternativa sotto Linux.
    Ad ogni modo segnalo questo sito molto interessante che mostra alternative opensource a molti programmi sia per linux che per windows:
    http://www.osalt.com/

  5. ioubuntu ha detto:

    Indubbiamente!! Credo che GIMP voglia essere un sostituto per photoshop SOLO per chi lo usa per quel 5-10%. Solo che le persone sentono dire che photoshop è il migliore per la grafica, ed si abituano a usare quello…

  6. […] degli amici di Sicilinux e spronato nello spremere le mie santissime meningi da Mr IoEubuntu mi son dato per l’appunto da fare. Voglio rendervi partecipi, anche se possibilmente non ve […]

  7. […] degli amici di Sicilinux e spronato nello spremere le mie santissime meningi da Mr IoEubuntu mi son dato per l’appunto da fare. Voglio rendervi partecipi, anche se possibilmente non ve […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: