Browser…conclusioni… :D

Aggiornato

Abbiamo quindi visto alcuni browser:

Ma non sono certo gli unici. Trovo molto esplicativa questa immagine che mostra l’evoluzione di tutti i browser passati e presenti. Sembra l’evoluzione di organismi viventi. Alcuni si estinguono, altri si diversificano dai loro antenati, e così via…

Evoluzione dei browser.png

Ogni linea rappresenta un browser (difatti è indicato il nome di quel browser). Col passare del tempo i browser vengono aggiornati (le nuove versioni sono indicate in “pallini”). Spesso dai browser opensource si formano nuovi browser…Questo è uno dei grandi punti di forza dell’opensource!!! Con l’opensource una persona può continuare il lavoro di un’altra persona, può creare qualcosa di migliore (o di diverso) partendo da quello che hanno già creato gli altri. Notate invece come la linea di Internet Explorer sia praticamente priva di queste ramificazioni…questo è il limite di un programma closedsource.

In particolare, volevo farvi notare questo:

timeline_of_web_browsers4.png

Guardate gli anni (dal 2002 al 2005) in cui lo sviluppo di “Internet Explorer” è stato letteralmente abbandonato. La penultima versione è “Internet Explorer 6” (indicato dal pallino cerchiato blu con scritto “6”) e passano ben 5 anni prima di ottenere “Internet Explorer 7”. “Internet Explorer 6” è un browser vecchio (per un browser 5 anni senza aggiornamenti sostanziali sono una eternità) e pericoloso, poichè ricco di bug. Sembra proprio che l’arrivo di “Internet Explorer 7” sia stato effettuato per competere con le versioni sempre aggiornate di Firefox. Si può vedere che Firefox (di colore giallo) ha subito aggiornamenti sostanziali praticamente una volta l’anno.

Alla prossima…

Annunci

7 Responses to Browser…conclusioni… :D

  1. Peppiniello ha detto:

    la dura realtà con cui devono fare i conti i grandi estimatori di Microsoft 🙂

  2. ioubuntu ha detto:

    Perchè…esistono?!?!? 😉

  3. salvatore ha detto:

    ritengo poco intellegibile il grafco? o sono io a non aver capito???

  4. Peppiniello ha detto:

    I punti slaienti su cui devi soffermarti secondo me sono:
    :: le biforcazioni (cosiddetti FORK) che rappresentano il distaccamento di un progetto secondario da quello madre.
    :: I pallini numerati. Rappresentano le varie release. I vari aggiornamenti. Come evideniato nel post, i pallini di IE sembrano un pò pochini 🙂

  5. ioubuntu ha detto:

    @ Salvatore: scusami, ho pensato che il grafico fosse chiaro. Ho aggiunto altre informazioni al testo. Spero ora sia tutto più chiaro…

  6. […] solo nel fatto che firefox sta mettendo spalle al muro Microsoft. Giustamente poi, il buon ioubuntu nel suo post evidenzia i progetti che nascono a partire da quello originale. Chissa come mai non si […]

  7. […] solo nel fatto che firefox sta mettendo spalle al muro Microsoft. Giustamente poi, il buon ioubuntu nel suo post evidenzia i progetti che nascono a partire da quello originale. Chissà come mai non […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: