Programmi: Tracker

Oggi vi presento Tracker

Tracker

uno dei motori di ricerca per il desktop che vi ho presentato qualche giorno fa. Tracker è già installato nelle nuove versioni di Ubuntu, oppure lo potete installare tramite Synaptic, e potete avviarlo:

  • da Applicazioni -> Accessori -> Strumento di ricerca Tracker
  • oppure dall’icona presente nell’area di notifica (solitamente in alto a destra)

Prima di poter fare una ricerca, bisogna far fare al programma una sorta di pre-ricerca, chiamata indicizzazione.

Si possono modificare le opzioni di indicizzazione:

  • da Sistema -> Preferenze -> Ricerca e Indicizzazione
  • oppure dall’icona presente nell’area di modifica, facendo clic col tasto destro e selezionando preferenze indicizzazione.

L’indicizzazione è un processo che impiega abbastanza risorse (CPU e Ram), per cui è normale che mentre è in atto possiate notare piccoli rallentamenti del Pc. La prima schermata…

…ci permette di abilitare l’indicizzazione e il controllo (se vengono aggiunti nuovi file alle cartelle già indicizzate), la lingua, e la possibilità di disabilitare indicizzazione e il controllo quando il notebook è alimentato a batteria.

Nella seconda…

…si dice al programma se indicizzare il contenuto dei file (di testo), se generare delle miniature (piccole immagini di anteprima), e se indicizzare anche le directory montate (penne usb). In particolare, esiste l’opzione di aggiungere manualmente particolari directory che volete indicizzare. Nel mio caso c’è l’hard disk esterno di 500 GB. La scheda File ignorati è identica, ma concettualmente opposta. Tracker permette anche di indicizzare le e-mail, ma al momento funziona solo con Evolution (Programma di Posta). Presto sarà attiva anche per Thunderbird (altro programma di posta). E per finire…

…la scheda prestazioni è forse una delle più importanti. Se date troppo spazio all’indicizzazione il computer potrebbe rallentare molto, se ne date troppo poco potrebbe non indicizzare mai completamente tutto quello che avete. Io, per i primi giorni ho portato la velocità di indicizzazione a 0 (più veloce) e l’utilizzo delle risorse su Usare Memoria aggiuntiva per una indicizzazione più rapida. Quando aveva finito il grosso l’ho settato come vedete in figura. Fate attenzione ai limiti di indicizzazione, in particolare alla quantità massima di testo da indicizzare. Quella pre-stabilita è di 1024 Kb, quindi non indicizzerà file superiori ad 1 Mb. Io avevo file .pdf più grandi di 1 Mb che non venivano indicizzati, quindi ho preferito aumentare questo valore a 30 Mb. Vi ricordo che Tracker è in grado di indicizzare File .pdf, .doc, .odt, e diapositive…

E ora un video di come funziona bene Tracker:

Alla prossima…

Annunci

One Response to Programmi: Tracker

  1. […] era installato nelle vecchie versioni di Ubuntu, dopodichè è stato sostituito da Tracker. Secondo alcuni è più lento di Tracker, secondo altri invece è più completo di Tracker…A […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: