Aggiornamenti…quali abilitare?

Siccome ho ricevuto richieste su questo argomento, ho deciso di farne un post…

Gli aggiornamenti spesso sono utilizzati non solo per apportare nuove funzionalità ai programmi esistenti, ma anche per installare nuove versioni prive di bug.

Vediamo un po’ la funzione aggiornamenti in Ubuntu:

Sistema -> Amministrazione -> Sorgenti Software scheda “Aggiornamenti”

schermata-sorgenti-software

Scusate il tema dark 🙂

Abbiamo 4 tipi di aggiornamenti:

Aggiornamenti di sicurezza importanti: Se si possiede un collegamento ad Internet questi aggiornamenti sono necessari per mantenere il proprio computer sempre sicuro. E’ molto importante averli abilitati!

Raccomandati: Contengono aggiornamenti non critici, utili a correggere problemi dei programmi e pacchetti non funzionanti. È consigliato abilitare questo repository perché gli aggiornamenti contenuti in esso ne aumentano comunque la stabilità, anche se non aggiungano nuove funzionalità al sistema e non ne interessano la sicurezza.

Proposti: In questo repository sono presenti tutti gli aggiornamenti in attesa di essere spostati fra quelli raccomandati. Tali aggiornamenti potrebbero non venire mai inclusi fra quelli Raccomandati oppure potrebbero venire sostituiti con degli aggiornamenti più recenti. È consigliato abilitare tale repository se si desidera partecipare al testing di aggiornamenti minori o se si è a conoscenza della disponibilità di una soluzione ad uno specifico problema ma che tale aggiornamento non è stato ancora incluso fra quelli Raccomandati.

Backports: Questo repository contiene aggiornamenti provenienti da versioni di Ubuntu successive a quella in uso.  I programmi installati in Ubuntu vengono aggiornati praticamente solo per risolvere bug…se invece selezionate questi aggiornamenti ricevete anche le nuove versioni di programmi (quelle con nuove funzionalità). I pacchetti software candidati per l’inserimento in Backports sono verificati da diversi sviluppatori del progetto prima di essere inseriti nel repository. Sono quindi sicuri da usare quanto quelli già presenti in un’installazione tipica di Ubuntu. Poiché si introducono in una versione stabile del sistema dei pacchetti aggiornati che provengono da una distribuzione in sviluppo possono esserci dei bug non risolti.

Quale di questi dovete abilitare?

Dipende. Da quanto stabile volete il vostro sistema.

Come al solito mi sto riferendo alla stabilità come la intendiamo noi utenti GNU/Linux!!! Ci tengo a farvi notare quindi, che quando dico versioni con “qualche bug in più” non vuol dire che se le installate esplode il pc o si blocca tutto…soltanto che non sono state accuratamente testate…

Se volete un sistema a prova di cannone tenete abilitati solo i primi due. Altrimenti selezionate anche il terzo. Se poi avete bisogno di altri programmi o di versioni più recenti anche il 4°.

Alla prossima…

Altri articoli che potrebbero interessare: Lezione 4: Quali repository abilitare…

Fonte: Repository > Update (ubuntu-it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: